Vai a sottomenu e altri contenuti

Segnalazione Certificata di Agibilità (ex certificato di agibilità/abitabilità)

Il certificato di agibilità è il documento che attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti tecnici negli stessi installati valutate secondo quanto dispone la normativa vigente.
Il certificato quindi attesta che siano rispettati tutti i requisiti di legge necessari per garantire ai fruitori dell'immobile di viverlo in sicurezza e in pieno comfort.

La normativa vigente non prevede più il rilascio del certificato di agibilità, che è sostituito da una dichiarazione (LR n. 24/2016 art. 38) che vale come Segnalazione Certicficata di Agibilità (SCA), descritta nell'art. 24 del DPR 380/2001 e ss.mm.ii. (procedimento di rilascio del certificato di agibilità) consistente in un'autocertificazione da presentare allo Sportello per le Attività Produttive e per l'Edilizia Abitativa (SUAPE) tramite il portale SardegnaImpresa (https://sardegnaimpresa.eu/it/sportello-unico); essa va redatta in caso di esecuzione di lavori di nuova costruzione, di ricostruzioni o sopraelevazioni totali o parziali, di ristrutturazioni o interventi che possano influire sulle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti tecnici. Sulle autocertificazioni presentate sono eseguiti dei controlli a campione da parte delle amministrazioni interessate.

E' possibile richiedere l'agibilità parziale di una porzione di un edificio di nuova o vecchia costruzione, limitatamente a singole unità immobiliari.

Requisiti

La Segnalazione Certificata di Agibilità deve essere presentata dal soggetto titolare del permesso di costruire/SCIA o da un tecnico abilitato all'esercizio della professione da questi delegato. La richiesta deve essere presentata al SUAPE compilando gli elaborati di interesse presenti nella sezione 'modulistica', entro 15 giorni dalla data di ultimazione dei lavori di finitura dell’intervento. La mancata presentazione della domanda comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 77 a 464 euro.

Costi

– €.25,00 per i diritti di segreteria – altri costi e oneri non quantificabili relativamente a certificazioni specifiche (regolare esecuzione, collaudi, ecc.)

Normativa

-DPR 6. Giugno 2001 n. 380 Testo Unico dell'Edilizia e ss.mm.ii. artt. 24 e 25;

-Art. 7.1 del del Regolamento edilizio allegato al Piano Urbanistico Comunale Vigente.

LR 20 Ottobre 2016 n. 24 Norme sulla qualità della regolazione e di semplificazione dei procedimenti amministrativi

Documenti da presentare

1-Scheda riepilogo dati tecnici generali dell'edificio a decorrere dal titolo concessorio/Autorizzatorio/DIA/SCIA originario e per la parte specifica per la quale si presenta la Segnalazione Certificata di Agibilità;
2. Dichiarazione del direttore dei lavori ,che cerifichi ,sotto la propria responsabilità , la conformità delle opere edili realizzate rispetto al progetto approvato , l'avvenuta prosciugatura dei muri e la salubrità degli ambienti , ai sensi dell'art. 25 comma 1 lettera b) del D.P.R. n°380/2001;
3. Progetto /Dichiarazione di conformità degli impianti:
 elettrico ;
 Idrico - sanitario;
 Gas;
 Riscaldamento e /o Climatizzazione ( se presenti) ;
 Elettronici( antifurto e citofono);
 Protezione antincendio e scariche atmosferiche;
a regola d'arte redatto in conformità all'art. 7 del del D.M. N°37 DEL 22. 01.2008 con relativi allegati vistati compilati e datati in ogni debita parte .
4. Copia del documento di iscrizione alla camera di commercio in validità relativamente alle imprese installatrici degli impianti tecnologici;
5. Certificato di Collaudo di prevenzione incendi, ovvero attestazione di avvenuto deposito della richiesta di Nulla Osta da parte del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco , per gli impianti termici con potenzialità superiore alle _/___ K.cal(attualmente , secondo la normativa vigente risulta neccessario per potenzialità superiore a 100.000 K.cal/h). Nel Caso venisse presentata la citata attestazione di deposito , occorrerà allegare anche il Certificato rilasciato dal professionista unito alla documentazione depositata agli atti del Comando VV.FF. o dichiarazione attestante che l'immobile in oggetto e privo di impianti per la quale e previsto il citato Certificato;
6. Certificato /dichiarazione del Direttore Lavori , attestante il rispetto delle normative vigienti in materia di igiene , di sicurezza, di prevenzione degli incendi , di contenimento dei consumi energetici , di tutela dall'inquinamento e delle specifiche narmative per il tipo di intervento realizzato;
7. Copia completa dell'accatastamento ovvero della dichiarazione presentata per l'iscrizione al catasto dell'immobile ,restituita dagli uffici catastali con l'attestazione dell'avvenuta presentazione ,redatta in conformità alle disposizioni dell'art.6 del R.D.L. 13.04.1939 N°652 e successive modificazioni e integrazioni ,ai sensi degli artt. 3 e 4 ,comma 1 ,del D.P.R. 22.04.1994, n°425.
8. Planimetrie dell'u.i. riferite al'ultimo titolo concessorio di riferimento dell'edificazione del Fabbricato oggetto d'intervento in scala 1:100 o 1:200 (triplice copia riferita alla U.I. depositata all'agenzia del territorio);
9. Copia del formulario relativo agli inerti prodotti e smaltiti e le relative ricevute dei quantitativi conferiti in discarica autorizzata secondo quanto previsto dalla Normativa vigente;
10. Attestato certificazione energetica dell'edificio o dell'unità immobiliare di cui alla L.egge 09.01.1991n°10 e conforme all'allegato ''E'' del D.Lgs n°192/2005 e s.m.i redatto dal Certificatore Energietico ( per le pratiche edilizie presentate dopo il 01 Ottobre 2009 );
11. Attestato di qualificazione energetica dell'edificio o dell'unità immobiliare di cui alla L.egge 09.01.1991n°10 e conforme all'allegato ''E'' del D.Lgs n°192/2005 e s.m.i per le pratiche edilizie presentate prima del 25 Luglio 2009 Asseverato dal Direttore dei Lavori oppure Attestato di qualificazione energetica ( per le pratiche edilizie presentate dal 25 Luglio 2009 al 30 Settembre 2009 ) ai sensi del D.M. 26.06.2009;
12 Dichiarazione da parte di tecnico incaricato che attesti la non necessità della presentazione del Certificato e/ Attestato di qualificazione energetica stante l'epoca di realizzazione del fabbricato, da redarsi ai sensi eper gli effetti ai sensi dell'art. 6 comma 1 del D.Lgs 192/2005;
13. Dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. n°380/2001dal tecnico incaricato, con la quale si attesta che le opere e/o gli impianti tecnici sono stati realizzati nel rispetto della Legge n° 13 DEL 9.1.1989 e successive modificazioni e del D.M. 14.6.1989 , n°236 in materia di Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle Barriere architettoniche negli edifici privati ( art. 11 , comma 2, D.M. n°236/1989);
14. Documentazione relativa al Collaudo Statico della/e strutture dell'Unità immobiliare mediante produzione dei/l seguenti/e atti:
 Copia del Certificato di Collaudo statico previsto dall'art. 67 comma 8 del D.P.R. n°380/2001 , per le opere realizzate in conglomerato cementizio armato , normale, precompresso e /o struttura metallica;;
 Certificato di idoneità statica a firma di tecnico abilitato per interventi non soggetti a collaudo statico ( fabbricati esistenti, interventi oggetto di condono edilizio , ecc) - Il professionista incaricato si assume la responsabilità di dichiarare sotto forma di perizia giurata tecnica in base all'epoca temporale di realizzazione dell'intervento la non necessita di redare il Collaudo statico;
15. Dichiarazione resa ai sensi del D.P.C.M. 5.12.1997 Resa dal Direttore dei Lavori attestante il rispetto dei requisiti acustici;

Termini per la presentazione

Entro 15 giorni dalla data data di ultimazione dei lavori di finitura dell’intervento.

Incaricato

Responsabile del Procedimento Geom. Matteo Muggianu – P.I.: Umberto Secci – Tel. 0782/618023 – mail: ufficiotecnico@comunetriei.gov.it PEC:tecnico@pec.comunetriei.it

Tempi complessivi

30

Termini e modalità di ricorso

 - entro 60 giorni presso il Tribunale amministrativo regionale ;
- entro 120 giorni per il ricorso straordinario al Capo dello stato

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
LR 20 Ottobre 2016 n. 24 Norme sulla qualità della regolazione e di semplificazione dei procedimenti amministrativi Formato pdf 303 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto